Crociera: Elphinstone, Brothers e Deadalus

con Red Sea Diving & Cruiser (dal 28/10 al 2/11)

Il racconto di una meravigliosa giornata a bordo di Bella I
È il 30 ottobre del 2019 e siamo ormeggiati sulla Punta Nord di Deadalus.
La sveglia è all’alba e il mio primo sguardo punta sul faro costruito sul reef, incorniciato dall’oblò della cabina che condivido con il mio amico Alessandro, un buddy perfetto!

E’ subito ora di prepararsi….indosso il costume e a soli due passi dalla cabina ho la sensazione di trovarmi catapultata in un set cinematografico: le mute sono appese come in un camerino, i gruppi tutti in fila sono già assemblati e nelle ceste c’è il resto dell’attrezzatura.
Tutto funziona con grande armonia: un buongiorno di qua, un sorriso di là,

qualche utile raccomandazione di briefing e via…si va in scena!
Il gommone è già pronto che ci aspetta insieme alla guida con l’inconfondibile bastone a strisce.

Dopo un breve tragitto in gommone, inizia il countdown…3,2,1 jump in and
go down.
E’ così che inizia la prima immersione della giornata: tuffo nel blu per puntare verso la profondità alla ricerca
degli squali martello.

Dopo aver pinneggiato per qualche minuto, finalmente si vedono i primi esemplari danzare in circolo, maestosi e curiosi: che meraviglia! 

Sarei rimasta lì ad osservarli per ore se non fosse stato per il richiamo del computer che senza sconti segnala l’inesorabile scandire dei minuti di deco.

OK si risale, ma l’adrenalina è sempre in crescita perché ci sono i longimanus ad aspettarci!! 

Mentre loro ti fissano, cerchi di ripassare velocemente i consigli della guida, cercando di rimanere tranquilli senza bruschi movimenti.

 Con un balzo si risale poi velocemente sul gommone, per ritornare di nuovo in barca.

Appena scesa, vengo accolta dai ragazzi sorridenti dell’equipaggio (è un vero spettacolo vederli in azione durante l’ormeggio): 

uno alle pinne, l’altro alla cerniera della muta e immancabilmente arriva anche la bevanda calda. 

Dopo un’abbondante colazione, si va fuori in relax per godersi il panorama e scambiare due chiacchiere con i compagni di viaggio.

Il suono della campana annuncia le successive immersioni: alcionacei, tartarughe, coralli, lion fish, pesci anemone…

insomma un paradiso marino per un qualsiasi subacqueo.

La giornata termina in allegria, chiacchierando alla luce del tramonto e pronti per l’aperitivo. 

Cosa ci sarà per cena?…una bella grigliata in “poppa”.

Grazie a Marco, Lucia e Shahat per la loro professionalità e simpatia: è solo con una grande passione come la loro che si riesce a trasmettere emozioni come quelle che ho vissuto durante questa crociera.
Spero di riverdervi molto presto per la prossima avventura!


Con affetto
Tiziana